Slow Food – osterie d’Italia 2008

Nella trattoria della famiglia Formica, dall’atmosfera sinceramente casalinga, si possono gustare specialità culinarie dall’encomiabile rigore stagionale nella scelta delle materie prime. In cucina l’artefice è Sebastiano, mentre il fratello Giuseppe si occupa del servizio. Nei giorni festivi, quando l’afflusso è maggiore, a dare una mano ci sono la moglie di Sebastiano e un paio di giovani camerieri.
Fra gli antipasti ricordiamo i finocchietti panati con la mollica tostata, (frittata) con gli asparagi selvatici, u friscaluto (un filoncino di pane condito con funghi e pecorino), le lumache a stricasale, il salame e la nostrano, le bruschette con paté di peperoncini, di olive o di pomodoro di propria produzione. Seguono ottimi primi di pasta fatta in casa quali taglierini col , tagliolini con cime di sinàpa, asparagi e finocchietto, , pasta marachesce con pomodoro crudo e salsiccia sbriciolata e, in estate, maccheroncini con le lumache, tagliolini coi peperoni, a base di limone e menta. Per secondo potrete trovare , stinco di maiale al forno, o coi fagioli, bistecca di cavallo all’aceto balsamico,
e altri appetitosi piatti di carne. Degna conclusione col cannolo di ricotta fresca, i funciddi (biscotti secchi di mandorle e nocciole) o il sorbetto di limone nei mesi più caldi. Piccola scelta di vini siciliani dal buon rapporto qualità-prezzo.


Leave a Reply

Commenti recenti

    Categorie

    Photo Gallery Slideshow

    Photo Gallery Slideshow

    Photo Gallery